Piano cottura a induzione: cosa è e come funziona

Il piano cottura a induzione (o i fornelli a induzione) rappresenta una valida e conveniente alternativa alle tradizionali cucine alimentate a gas.

Negli ultimi anni sono molti gli utenti che hanno deciso di sostituire il proprio piano cottura a gas con uno a induzione. Vediamo nello specifico perchè è davvero conveniente rispetto i fornelli tradizionalli.

Cosa è un piano cottura a induzione

Il piano cottura a induzione è un elettrodomestico che rientra nella categoria dei fornelli elettrici. Tra i motivi che stanno decretando il suo successo ci sono sicuramente:

  • risparmio energetico: il calore non viene emanato se la pentola non è posizionata sul fornello;
  • migliore efficienza nelle prestazioni: il calore erogato non viene disperso nell’ambiente come negli altri piani di cottura, ma raggiunge direttamente la pentola;
  • maggiore sicurezza: non si può incorrere in problemi di surriscaldamento o in rischi di fughe di gas tipici rispettivamente dei fornelli elettrici e dei piani cottura a gas.
Piano cottura a induzione

Come funziona un piano cottura a induzione

Ciò che distingue una piastra a induzione dagli altri tipi di piani cottura è il suo funzionamento.

I fornelli a induzione si caratterizzano per una superficie di cottura in vetroceramica (materiale solido e altamente resistente alle temperature elevate) al di sotto della quale sono presenti delle bobine conduttrici in filo di rame che alimentano un campo elettromagnetico direzionale quando esse sono attraversate dall’elettricità.

Nel momento in cui una pentola o una padella viene posizionata sulla zona di cottura, il materiale ferroso di cui sono composte funge da conduttore, attirando il campo elettromagnetico e generando calore direttamente all’interno del tegame (e non riscaldando la superficie di cottura).

I piani di cottura a induzione sono, senza dubbio, una delle invenzioni più rivoluzionarie nel settore della cucina e degli utensili da cucina. Offrono numerosi vantaggi ai loro utilizzatori: dato che non sono piani cottura a gas, il loro uso non influisce sulla salute, il loro funzionamento non genera odori sgradevoli dalla combustione del combustibile e non riscaldano inutilmente tutto l’ambiente con cui sono in contatto.

Come capire se la pentola o la padella sono utilizzabili sui fornelli a induzione

Scegliere di passare alla cottura a induzione non vuol dire come pensano in molti di dover cambiare tutte le pentole per acquistarne altre. Se è vero, infatti, che alcune potrebbero non essere adatte è anche vero che scoprirai che gran parte delle tue padelle, pentole e tegami andranno bene.

I fornelli a induzione funzionano grazie al materiale ferroso. Il piano a induzione, infatti, funziona come un’enorme calamita alimentata ad elettricità che trasferisce il calore alle padelle o le pentole attraverso un campo magnetico.

Per fare una prova e vedere se la tua pentola o padella sono adatte al piano cottura a induzione, prendi una calamita, mettila sul fondo esterno della pentola e vedi se rimane attaccata alla sua superficie. Se rimane attaccata, sarà adatta ad una cottura sui fornelli a induzione.

Piano cottura a induzione: come funziona

Come scegliere un piano cottura a induzione

Per scegliere una piastra a induzione è opportuno considerare le sue caratteristiche tecniche e strutturali, in particolare le dimensioni, il numero di fuochi e le zone di cottura.

In base a questi fattori, generalmente i fornelli a induzione possono essere:

migliori-piani-induzione-2-fuochi
migliori piani induzione 4 fuochi
migliori-piani-induzione-5-fuochi

Un altro elemento molto interessante da prendere in considerazione è il fatto che esistono diversi modelli di fornelli a induzione che permettono di connettere i diversi fuochi e trasformarli in una o più zone di cottura. In questo modo, anche gli utenti che hanno poco spazio a disposizione, possono utilizzare pentole di dimensioni maggiori per cucinare.

Come scegliere un piano cottura a induzione

Quale piano cottura a induzione scegliere

Ci sono diversi modelli e non so quale piano a induzione scegliere, come faccio?

Innanzitutto, misurate con precisione il vostro spazio a disposizione: ciò vi consentirà di individuare il numero dei fuochi del vostro futuro fornello a induzione e di restringere il raggio di ricerca.

Dopo aver preso le misure e individuato il numero dei fuochi, valutate i diversi modelli presenti sul mercato recandovi in un negozio di elettrodomestici o consultando i siti dei rivenditori online, tenendo conto del vostro budget a disposizione.

Piani a induzione con forti sconti

359,90€
519,00€
disponibile
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
non disponibile
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
412,50€
disponibile
2 nuovi da 412,50€
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
244,09€
279,00€
disponibile
16 nuovi da 244,09€
1 used from 216,88€
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
475,90€
disponibile
8 nuovi da 475,90€
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
429,99€
549,00€
disponibile
12 nuovi da 429,99€
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
771,82€
829,99€
disponibile
2 nuovi da 768,45€
aggiornato il Settembre 26, 2022 1:44 pm
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il Settembre 26, 2022 1:44 pm

A questo punto, oltre a considerare la piastra con il design più accattivante e adatto alla vostra cucina, fate attenzione anche alla presenza di eventuali funzioni aggiuntive. Infatti, alcuni modelli possono offrire strumenti extra come:

  • selezione della temperatura (grado per grado oppure a intervalli di 2 gradi)
  • funzione turbo boost, che accelera i tempi di cottura delle preparazioni
  • connessione dei fuochi per creare una o più zone di cottura
  • timer
  • spegnimento automatico (legato all’assenza di pentole sul piano oppure al timer)
  • particolari funzioni di sicurezza (ad esempio: il blocco delle impostazioni della temperatura, le spie che segnalano se i fuochi emettono ancora calore oppure il blocco del pannello di controllo)


Dopo aver analizzato i modelli più interessanti, le loro caratteristiche tecniche e strutturali e il loro prezzo, sarete così in grado di scegliere il piano cottura a induzione che più si sposa con le vostre preferenze.

Per aiutarvi in questo difficile processo di scelta, vi suggeriamo di focalizzare la vostra attenzione sulle migliori marche produttrici di piani cottura a induzione elencate di seguito:

In alternativa, la soluzione migliore potrebbe essere il piano cottura a induzione portatile a libera installazione, ideale per coloro che dispongono di poco spazio, che necessitano di un fornello aggiuntivo o che hanno bisogno di una piastra per cucinare in giardino o in campeggio.

Vantaggi dei piani a induzione

La cottura a induzione funziona secondo il principio dell’elettromagnetismo. Infatti, gli elementi di un piano cottura a induzione sono ferromagnetici, cioè possono essere magnetizzati e smagnetizzati; ciò avviene quando il campo magnetico generato dal piano cottura a induzione li attraversa. Poiché questi elementi possono reagire a un campo magnetico solo quando questo è generato da una corrente alternata (ad esempio l’elettricità domestica), non appena si smette di accendere l’apparecchio, il processo di riscaldamento viene interrotto e quindi non provoca surriscaldamento.

Inoltre in molti casi laddove una casa ha un sistema centralizzato condominiale di riscaldamento o una casa indipendente con altre fonti di riscaldamento, permettono di chiudere la fornitura di gas con i gestori, risparmiando sulle imposte e tasse oltre agli alti oneri di servizio degli ultimi anni.